Il turismo slow è nel Saliburghese

Sarà il trend della prossima stagione estiva quello del turismo slow, e, se sarà possibile uscire dall’Italia e accedere ad altri Paesi europei, il Salisburghese potrebbe essere una buona occasione per approcciarsi a questo stile lento per vivere le vacanze.

Questa tiplogia di turismo è quello che consente di godersi tour ad alta quota, dove si ha la possibilità di immergersi nei boschi e isolarsi lontani dalla pazza folla e dalla frenesia della vita contemporanea. Il modo giusto per riappropriarsi dei propri tempi e vivere immersi nelle attrazioni naturalistiche, dinnanzi a panorami mozzafiato e paesaggi meravigliosi.

 

 

Ma cosa propone questa zona al di là dell’Italia?

Il Lungau Salisburghese con il suo Parco della Biosfera, dichiarato patrimonio
dell’UNESCO è una terra alpina e genuina, perfetta per il trekking e il cicloturismo grazie
alla miriade di percorsi, i vari punti noleggio e circa 100 stazioni di ricarica batterie. Qui è
possibile scoprire foreste secolari e laghi placidi in modalità green. L’obiettivo del Parco
della Biosfera è promuovere la sostenibilità̀ ambientale, una filosofia che tocca diversi
ambiti: dall’agricoltura all’economia, dal turismo alla mobilità.

 

Il Parco Nazionale Alti Tauri è un’area a tutela dell’ecosistema alpino, che conta
260 cime di oltre 3.000 metri, 340 ghiacciai, cascate e laghi alpini. Grazie alle celebri guide
alpine è possibile andare alla scoperta delle meraviglie del parco con un’escursione alle
cascate di Krimml o un safari nella valle Habachtal. Pedalando lungo la ciclabile degli Alti
Tauri è possibile scorgere inoltre il Castello di Hohenwerfen, tra le rocche più suggestive
d’Austria circondato dalle Alpi e dai monti Tennengebirge, le grotte ghiacciate Eisriesenwelt
e la gola Liechtensteinklamm.

Per gli amanti delle pedalate

I sette itinerari cicloturistici del Salisburghese sono ideali per scoprire con lunghe pedalate boschi, cascate, prati fioriti e laghi cristallini. Tra questi la già citata ciclabile degli Alti Tauri, che attraversa tutto il Salisburghese dai ghiacciai degli Alti tauri alla città; e la ciclabile di Mozart, che ripercorre tutti i luoghi legati alla vita del compositore tra la città di Salisburgo e i laghi bavaresi.
E poi ancora la ciclovia Alpe Adria Radweg, da Salisburgo alle spiagge
di Grado; la ciclabile dell’Enns, che segue il fiume Enns e la ciclabile panoramica del
Salzkammergut che tocca 13 laghi. Tutti i percorsi si possono esplorare anche in e-bike,
grazie alle numerose stazioni di ricarica e punti di noleggio disseminati per tutto il
Salisburghese. ( a cura di Gaiazoe)

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.