Come iniziare la pratica della meditazione

Quante volte avete pensato di avvicinarvi alla pratica della meditazione senza sapere, però, come fare e da dove partire?

La prima cosa che dovete sapere è che non esiste un unico modo per meditare e che questa pratica è innata nell’uomo, anche se ce ne dimentichiamo e dobbiamo andare “a lezione” per imparare di nuovo a farlo.
Esistono numerosi modi per approcciarsi alla meditazione:

meditazione dinamica, meditazione come preghiera, meditazione con il Vangelo (sì, qualcuno la pratica perché non la meditazione non è una religione ma non è in conflitto con nessuna di essa, anzi, può persino essere di aiuto a sentire il lato spirituale di un credo ), meditazione per gli angeli e per gli Arcangeli, la meditazione buddista, quella con le pietre, ecc. ecc.

Quindi, come potrete capire semplicemente, non esiste un solo modo per meditare, questo non implica, però, che sia necessario conoscerle o praticarle tutte, anche se può essere divertente provarle – esistono in rete molti tutorial, anche se consiglio sempre di iniziare da libri o “guru” riconosciuti in questo ambito, come ad esempio, DEEPAK CHOPRA -.
Quello che c’è da sapere è che la meditazione appartiene all’uomo, FA PARTE DEL SUO DNA, del suo cervello e può essere attivata da chiunque, in qualsiasi momento, a qualsiasi età, anche senza essere degli esperti yogini.
Forse vi sorprenderà saprelo, ma è, persino,  possibile meditare anche nel mezzo della confusione di un viaggio in metropolitana – ndr io, ad esempio, medito anche quando cammino, anche se non sempre -.
Qualcuno pensa che meditare significhi non pensare e cancellare ogni pensiero – sì, è vero anche questo -, ma è altrettanto possibile meditare, ad esempio, concentrando l’attenzione su un suono – ad esempio, in primavera si può meditare alla mattina presto, concentrandosi solo sul canto degli uccellini escludendo gli altri suoni -.
Insomma, per darvi un consiglio su come avvicinarvi a questa pratica, in maniera semplice, posso suggerirvi di ritagliarvi 10 minuti, sedervi in un angolo tranquillo della casa, pronunciare la “mia” parola d’ordine QUI E ORA. CHIUDETE GLI OCCHI, FATE QUALCHE RESPIRO PROFONDO, RIMANENDO CONCENTRATI SULLE INSPIRAZIONE ED ESPIRAZIONI E PRONUNCIATE IL SUONO OM ( È UN MANTRA POTENTISSIMO SANSCRITO CHE VIENE UTILIZZATO PER LA MEDITAZIONE)

Se avete la SENSAZIONE di pizzicori o solletico o quando capite che i vostri pensieri sono indisciplinati e sfuggono al controllo, gentilmente, riportateli fuori dalla meditazione, pronunciando nella vostra mente il mantra Om. Fatelo ogni volta in cui la mente vaga, allontanandosi dal “vuoto”.
NAMASTE (Viviana Musumeci)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.